Un antico ristorante
Un antico ristorante in una casa, di origine medioevale, modificato nel ‘700 ed alla fine del XIX° secolo rialzato di un piano e la facciata – ancora ottimamente conservata - rifatta in stile Liberty. Imperano le tradizioni e le ricette d’epoca caratterizzano le specialità enogastronomiche del locale. Un riferimento inoltre alla fornitissima enoteca che propone l’eccellenza dei vini di Langa, Monferrato e Roero. Il ristorante è composto da quattro sale: la sala del putagé in cui ci si trova catapultati in una cucina di fine ottocento piemontese, contiene docici coperti; la sala verde da quattordici coperti, la sala della caccia con i suoi venti coperti ed infine la più ampia e spettacolare sala dei Gessi con i suoi meravigliosi pannelli di gesso che ricoprono il soffitto, esempio ottimamente conservato di architettura tradizionale piemontese, che arriva sino a sessanta coperti. Nella nostra cucina, da sempre alla ricerca di antiche ricette della tradizione piemontese, imperano ancora le sapienti mani della novantenne Nonna Matilde. Ci distinguiamo per la produzione propria di pane, grissini e tutti i tipi di pasta fresca, agnolotti, tagliolini...Degni di nota i prosciutti, i salami delle ceneri, formaggi, dolci e gelati realizzati da noi. I piatti che nel corso degli anni hanno rappresentato l'eccellenza del locale sono: il celebre Fritto misto alla Piemontese, un piatto forte che abbina gusti spesso in contrasto tra loro, il dolce, il salato, con il calore e il piacere del fritto; il jambone arrosto con salsa all'erbette; i tagliolini al Cisterna d'Asti; il gelato con Mostarda d'uva fragola. Un menù completo può variare dai trenta ai quaranta euro, a seconda dei piatti inseriti nel menù e della scelta dei Vini.

Una collezione vicina al territorio, di altissima qualità. Circa 140 etichette con vini provenienti da Langhe, Roero, Colline Alfieri e Monferrato.
enoteca